Crea sito

#NOBAVAGLIO/ Referendum, bufera sullo spot di ‘Politics’, è campagna per sì

Referendum, bufera sullo spot ‘politics’, è campagna per sì

semprini

Roma, 13 ago – “Penso sia gravissimo utilizzare e strumentalizzare addirittura gli spot pubblicitari (seppur per una nobilissima trasmissione di politica) per fare campagna referendaria a favore di posizioni filogovernative”.  Ad accendere la polemica è Renato Brunetta, presidente dei deputati di Fi, definendo ” scandaloso e fuori luogo il promo di “politics”, il nuovo spot pubblicitario della trasmissione di gianluca semprini che andrà in onda su rai3. Non si tratta di essere a favore o contro il referendum, qui si tratta di rispetto dei cittadini e di chi paga il canone. Si tratta di fare informazione imparziale (a cominciare dai promo, visti da tantissimi italiani) come si addice al servizio pubblico e al buon giornalismo. Trovo gravissimo, e denuncerò la cosa in vigilanza rai, che si utilizzi il mezzo pubblico per fare surretiziamente campagna elettorale per il sì. Invito, dunque, a ritirare subito lo spot. Proprio perché si deve discutere nel merito – ha concluso brunetta -, la battaglia referendaria deve essere combattuta ad armi pari, basta con questa disparità di mezzi, basta con con questa disparità di trattamento che certamente non giova alla maturità del dibattito democratico del paese”.Ospiteremo confronti tra esponenti dei vari schieramenti”

LA PEPLICA:  “Brunetta è invitato alla prima puntata di Politics per un confronto sul merito del referendum”.
Lo dice Gianluca Semprini, conduttore del nuovo approfondimento di Rai3 al via il 6 settembre in prima serata, interpellato dall’ANSA in merito alle critiche dell’esponente di Forza Italia al promo del programma.
“Ospiteremo da subito confronti sui contenuti tra esponenti dei diversi schieramenti sui contenuti del referendum, così come sugli altri temi che affronteremo” aggiunge il giornalista.
 IL COMITATO PER IL NO  “Sembra che il governo abbia intenzione di promuovere una iniziativa di ‘pubblicità istituzionale’ sui treni Fs per promuovere la partecipazione al voto dei cittadini al prossimo referendum. Se per ‘pubblicità istituzionale’ si intende uno spot come quello che Raitre sta mandando in onda per promuovere il nuovo talk show ‘Politics’ non ci siamo proprio”. E’ la reazione del Comitato per il no, che “naturalmente giudica positive tutte le iniziative che abbiano lo scopo di informare, avvicinare i cittadini alla politica e aumentare la partecipazione alle scelte e alle decisioni che li riguardano. Sempre che si tratti realmente di informazione e non di propaganda a favore del sì, che oltretutto sarebbe pure in contrasto con le normative”
da

Addio a Ballarò, arriva “Politics” con Gianluca Semprini. Raitre dopo 14 anni cambia il talk politico del martedì

ballaro

Dopo 14 anni Ballarò va in pensione per lasciare il posto al nuovo talk del martedì che si chiamerà “Politics. Tutto è politica”.

Daria Bignardi, direttrice di Raitre, ha affidato il programma a Gianluca Semprini, volto noto di Sky passato a Viale Mazzini. Con lui, lo slogan del programma: “a domanda precisa risposta precisa”. Scrive il Messaggero: “Cambiano scenografia, grafica, formato e contenuti, oltre alla durata che si dimezza, rispetto alle maratone di tre ore di Massimo Giannini”.

#PRESSing

#PRESSing

#PRESSing #nobavaglio Giornalisti in rete, stampalibera, newmedia, diritti La rete di giornalisti, freelance, operatori dell'informazione, foto-video reporter, mediattivisti, blogger... uniti per cambiare

Leggi articolo precedente:
#‎NOBAVAGLIO #SATIRALIBERA – Dal pisellino di Spadolini alle coscione della ministra Boschi

#‎NOBAVAGLIO #SATIRALIBERA -  Dal pisellino di Spadolini alle coscione della ministra Boschi La vignetta di Mannelli ha diviso: anzi hanno

Chiudi