Crea sito

Ambasciata di Turchia, presidio di solidarietà al Collettivo Musicale turco Grup Yorum

Ambasciata di Turchia, presidio di solidarietà al Collettivo Musicale turco Grup Yorum

Venerdì 26 giugno ore 16: il presidio  si terrà nei pressi della fermata metro Castro Pretorio, nello specifico nel largo che ospita la Biblioteca Centrale Nazionale

Venerdì 26 giugno il Comitato Solidale Grup Yorum ha organizzato un presidio di solidarietà al Collettivo Musicale turco Grup Yorum, in supporto alle loro giuste richieste:

*Annullamento dei bandi dei concerti;
*Fine delle irruzioni nel loro Centro Culturale İdil di İstanbul;
*Scarcerazione immediata dei membri di Grup Yorum in prigione;
*Cancellazione dei nomi dei membri di Grup Yorum dalle liste dei ricercati.

Per portare avanti queste richieste molti membri di Grup Yorum sono stati in sciopero della fame e due di loro hanno tramutato lo sciopero della fame in death fast (ovvero in sciopero della fame fino alla morte). Helin Bölek e İbrahim Gökçek sono diventati martiri rispettivamente ad aprile e a maggio. Attualmente ci sono due prigionieri politici Didem Akman e Özgür Karakaya, in death fast da 117 giorni e due Avvocati del Popolo Ebru Timtik e Aytac Ünsal, in death fast rispettivamente da 167 giorni e 136 giorni per chiedere giustizia.
Affinché non si debba più morire di fame per poter cantare le proprie canzoni e per chiedere giustizia, richiamando i diritti fondamentali di libertà di espressione, il Comitato Solidale Grup Yorum, ha indetto questo presidio al quale tutti i cittadini liberi e le associazioni democratiche sono invitati a sottoscrivere e a partecipare.

L’EVENTO SI SVOLGERÀ A ROMA
NEI PRESSI DELL’AMBASCIATA TURCA
VENERDÌ 26 GIUGNO 2020 ALLE ORE 16:00 davanti alla Biblioteca Nazionale 

#PRESSing

#PRESSing

#PRESSing #nobavaglio Giornalisti in rete, stampalibera, newmedia, diritti La rete di giornalisti, freelance, operatori dell'informazione, foto-video reporter, mediattivisti, blogger... uniti per cambiare

Leggi articolo precedente:
Stati Generali: “l’umanità morta”, flash mob ecologisti di Extinction Rebellion a Villa Pamphilj

Stati Generali: "l'umanità morta", flash mob ecologisti Performance Extinction Rebellion a Villa Pamphilj Trenta cadaveri coperti da un lenzuolo bianco

Chiudi