#MaiPiuSoli / Nuove minacce a Floriana Bulfon, potenziato il programma di protezione

#MaiPiuSoli / Nuove minacce a Floriana Bulfon, potenziato il programma di protezione

#MaiPiuSoli / Floriana Bulfon, nuove minacce potenziato il programma di protezione. Nel nostro Paese fare il cronista è sempre più difficile. E’ nostro dovere stare accanto ai giornalisti minacciati. Rete NoBavaglio – Liberi di essere informati.

Floriana Bulfon è una giornalista di inchiesta che negli ultimi anni si è occupata della malavita organizzata romana e in particolare del clan dei Casamonica raccontanto il clima di intimidazioni e prepotenze nei quartieri di Roma Sud e in particolare in quello della Romanina. Un lavoro di ricerca e narrazione che ha consentito di far luce su abusi e malaffari. Per questo lavaoro Bulfon in passato è stata presa di mira e minacciata in diverse occasioni. Nell’aprile di tre anni fa l’episodio più inquietante quando dentro la sua automobile è stata ritrovata una bottiglia in plastica con all’interno liquido infiammabile. A seguito di vari episodi intimidatori la Prefettura ha deciso di alzare il livello di sorveglianza a tutela della giornalista. Dalla Fnsi all’Usigrai dalle associazioni come Articolo 21, Libera Informazione e dalle varie realtà che fanno parte della Rete NoBavaglio sono arrivati ripetuti messaggi di vicinanza a Bulfon.
“Floriana non è sola: è una di noi” RETE NOBAVAGLIO – LIBERI DI ESSERE INFORMATI

Pubblicato da RETE #NOBAVAGLIO

🗣️RETE #NOBAVAGLIO - Diritti Ambiente Solidarietà - LIBERI DI ESSERE INFORMATI 🔻 E' una rete nata da un appello scritto insieme a Stefano Rodotà: è formata da cittadini, attivisti per i diritti, giornalisti, operatori dell'informazione, foto e video reporter, blogger, mediattivisti. Lotta contro i bavagli, contro i vecchi e i nuovi fascismi contro sessismo e diseguaglianze in difesa dei diritti civili e umani e dei beni comuni come istruzione, conoscienza, sanità, sport, ambiente.