Crea sito

#NOBAVAGLIO / Scorta mediatica per Paolo Berizzi

#MaiPiùSoli #Berizzi #bastaMinacce #NOBAVAGLIO
Scorta mediatica per Paolo Berizzi

Ancora minacce contro Paolo Berizzi… per le sue inchieste sui gruppi neofascisti. Certe affermazioni squadriste non possono essere tollerate… in altri momenti avremmo scritto : intervenga il ministro degli Interni…Ma oggi? Oggi dobbiamo farlo con piú forza. Ma non basta Dobbiamo esser noi a intervenire per denunciare queste schifezze e reagire per non lasciare soli i colleghi come Paolo.. Nobavaglio – liberi di essere informati
🗣RET#E #NOBAVAGLIO ### ### 😷

https://www.ravennawebtv.it/ragg1i-fn-fuori-i-razzisti-dal…/
COMO, 22 GIU – I militanti di Forza Nuova Lario hanno affisso la notte scorsa uno striscione davanti al cinema Gloria, dove stasera il giornalista di Repubblica Paolo Berizzi presenterà il suo libro “Nazitalia – Viaggio in un paese che si è riscoperto fascista”.
Sono stati gli stessi militanti a rivendicare su Facebook l’affissione dello striscione, siglato da Forza Nuova, con la scritta “Berizzi: infamitalia!”. Lo striscione è stato subito rimosso dalle forze dell’ordine.

Nuovi attacchi a Paolo Berizzi, la Fnsi al fianco del collega

«Siamo convinti che non si lascerà intimidire e che anzi continuerà con ancora maggiore determinazione il suo lavoro di denuncia. Auspichiamo che le autorità competenti si attivino per far cessare queste gravi minacce e intimidazioni», affermano il segretario Lorusso e il presidente Giulietti.
Il giornalista Paolo Berizzi

La Federazione nazionale della Stampa italiana esprime solidarietà al giornalista di Repubblica Paolo Berizzi e condanna con forza gli ultimi attacchi sferrati nei suoi confronti dalle formazioni di estrema destra delle quali il collega si è occupato nei suoi articoli e nel libro ‘NazItalia’.
A Como, sulla facciata del cinema dove questa sera presenterà il volume, la notte scorsa è stato affisso uno striscione, tempestivamente rimosso dai Carabinieri, con su scritto ‘Berizzi: InfamItalia’. Qualche giorno fa, a Ravenna, contro il cronista e scrittore si è scagliata la referente provinciale di Forza Nuova, Desideria Raggi, che lo ha definito, tra le altre cose, ‘razzista’, ‘italofobo’, ‘eterofobo’, ‘miserevole’, ‘inetto’.
«Siamo al fianco di Paolo Berizzi anche questa volta come in tutte le altre circostanze in cui è stato preso di mira da chi non si rassegna al fatto che in questo Paese esistono ancora la democrazia e la libertà di stampa. Siamo convinti che il collega non si lascerà intimidire e che anzi continuerà con ancora maggiore determinazione il suo lavoro di denuncia. Auspichiamo che le autorità competenti si attivino per far cessare queste gravi minacce e intimidazioni», affermano il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti.
FNSI – Federazione Nazionale Stampa Italiana

Dobbiamo esser noi a intervenire per denunciare queste schifezze🗣

#PRESSing

#PRESSing

#PRESSing #nobavaglio Giornalisti in rete, stampalibera, newmedia, diritti La rete di giornalisti, freelance, operatori dell'informazione, foto-video reporter, mediattivisti, blogger... uniti per cambiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Leggi articolo precedente:
#NOBAVAGLIO / Un anno senza Stefano #Rodotà

UN ANNO SENZA STEFANO #RODOTÀ Il lungo applauso per Stefano Rodotà alla Sapienza. Bella ciao e poi un coro: "Presidente"

Chiudi