Crea sito

#NOBAVAGLIO / Buon lavoro a Vittorio Di Trapani

Complimenti e buon lavoro al collega Vittorio Di Trapani confermato alla guida del sindacato della Rai e compagno di strada di molte battaglie per la libertà e l’indipendenza dell’informazione 
RETE NOBAVALIO – Liberi di essere informati

Usigrai, Vittorio Di Trapani confermato segretario nazionale

Il nuovo mandato, il terzo, affidato all’unanimità dall’Esecutivo eletto dal Congresso del sindacato delle giornaliste e dei giornalisti Rai che si è concluso a Bologna. In direttivo anche: Stefania Bolzan, Lidia Galeazzo, Pietro Di Lazzaro, Antonio Gnoni, Daniele Macheda, Gian Mario Nucci, Angelo Oliveto, Pierfrancesco Pontecorvo, Giuseppe Malara, Americo Mancini.
Vittorio Di Trapani, al terzo mandato da segretario nazionale dell’Usigrai

Vittorio di Trapani è stato riconfermato segretario nazionale dell’Usigrai per la terza volta. Il nuovo mandato è stato affidato all’unanimità dall’Esecutivo eletto dal Congresso del sindacato delle giornaliste e dei giornalisti della Rai che si è concluso a Bologna. «Un onore. Un orgoglio», commenta Di Trapani su Facebook ricordando i momenti salienti di questo XV Congresso: «Le sete di verità di Paolo Bolognesi sui mandanti della strage fascista alla Stazione di Bologna. Il pugno nello stomaco del Dc9 di Ustica nel Museo della Memoria. Il ‘noi’ di don Luigi Ciotti e il suo richiamo alla nostra responsabilità. Il ricordo delle ‘urla’ della strage degli operai della Thyssen di Antonio Boccuzzi. La pacata determinazione di Claudio Regeni. E la dedizione per la verità e la giustizia dell’avvocata Alessandra Ballerini.

L’abbraccio nell’applauso interminabile dietro lo striscione #VeritàPerGiulio. L’entusiasmo nella sua quotidiana battaglia per gli ultimi e per i diritti delle bambine e dei bambini ovunque nel mondo del portavoce dell’Unicef Italia Andrea Iacomini. Il richiamo a uno uso corretto delle parole, contro il linguaggio dell’odio e contro la fabbrica della paura, del presidente della Carta di Roma Valerio Cataldi. L’emozione nel ricordare Luciana Alpi, Giorgio, Ilaria e Miran Hrovatin. L’impegno corale del #NoiNonArchiviamo».

Sulla vicenda di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin il Congresso dell’Usigrai ha anche approvato, all’unanimità, una mozione in cui i giornalisti e le giornaliste del servizio pubblico radiotelevisivo rilanciano la richiesta al Parlamento di costituire una nuova Commissione di inchiesta per fare luce sul delitto e sul reticolo di interessi illeciti portati a galla dall’enorme mole di documenti collegati al caso desegretati dalle Camere nella legislatura appena conclusa.

«Le giornaliste e i giornalisti della Rai con Usigrai, Fnsi, Ordine dei Giornalisti non archivieranno mai il caso Alpi-Hrovatin e si impegneranno costantemente con Libera, Legambiente, Articolo21, Liberainformazione perché cresca la mobilitazione a difesa del diritto dovere di informare e non vengano archiviati i delitti che colpiscono tutti gli operatori dell’informazione impegnati in questo compito fondamentale per la difesa della democrazia», si legge nella mozione.

«La lista unitaria #UsigraInsieme – spiega una nota – ha ottenuto una larga maggioranza nel voto per l’Esecutivo (9 componenti su 11) e ha fatto il pieno in tutte le Commissioni statutarie. La lista Pluralismo e Libertà ha ottenuto 2 componenti del nuovo Esecutivo».

Il nuovo Esecutivo è così composto: Vittorio di Trapani, Stefania Bolzan, Lidia Galeazzo, Pietro Di Lazzaro, Antonio Gnoni, Daniele Macheda, Gian Mario Nucci, Angelo Oliveto, Pierfrancesco Pontecorvo, Giuseppe Malara, Americo Mancini.

#PRESSing

#PRESSing

#PRESSing #nobavaglio Giornalisti in rete, stampalibera, newmedia, diritti La rete di giornalisti, freelance, operatori dell'informazione, foto-video reporter, mediattivisti, blogger... uniti per cambiare

Leggi articolo precedente:
#NOBAVAGLIO / E’ morto Dick Leitsch, pioniere del movimento gay negli Usa

E' morto a New York all'età di 83 anni Dick Leitsch, pioniere del movimento gay negli Usa. La notizia è

Chiudi