Crea sito

#NOBAVAGLIO/ BENVENUTO A PRIDE ONLINE

BENVENUTO A PRIDE ONLINE  

vai sul sito: http://prideonline.it/

              Da oggi è in linea un nuovo spazio di libertà

C’è bisogno di lottare contro tutti i bavagli e censure in particolare anche contro alcune forme di pregiudizio e oscurantismo dentro l’informazione che ancora impediscono di affrontare tematiche legate alla sessualità e, in particolare all’omosessualità. Il nuovo giornale Pride Online è sicuramente un nuovo spazio di libertà a 360 gradi, e non solo sulle tematiche gay,  che #NoBavaglio sosterrà con tutte le proprie forze.(#NB)

Ecco Pride Online!

Un nuovo media che nasce dall’esperienza della storica rivista mensile “Pride” e dall’associazione nazionale Anddos. L’obiettivo è quello di costruire un media innovativo capace di superare le barriere tra “mondo gay” e “mondo etero”. Da qui il motto “un mondo in quotidiano”.

Ecco Pride Online!
 Il progetto “Pride Online” nasce dall’esperienza quasi ventennale della storica rivista mensile “Pride” e dall’associazione nazionale Anddos.

L’obiettivo è quello di costruire un media innovativo sul panorama dell’informazione nazionale ed internazionale, in grado di rompere quel muro che ancora esiste tra i due “mondi”, etero e omosessuale. Vogliamo dimostrare che le tematiche di libertà, solidarietà, inclusività e sessualità consapevole possono unire le persone nella lotta al pregiudizio, al sessismo e ad ogni tipo di discriminazione. Per questo, daremo vita a un’informazione plurale e trasversale.

leggi tutto: http://prideonline.it/2016/09/29/ecco-pride-online/

#PRESSing

#PRESSing

#PRESSing #nobavaglio Giornalisti in rete, stampalibera, newmedia, diritti La rete di giornalisti, freelance, operatori dell'informazione, foto-video reporter, mediattivisti, blogger... uniti per cambiare

Leggi articolo precedente:
#NOBAVAGLIO/ Noi ci saremo e non solo domenica perchè il cammino per avere giustizia per Stefano Cucchi è ancora lungo

#NOBAVAGLIO Noi ci saremo... domenica e non solo perchè il cammino per ottenere giustizia per Stefano #Cucchi è ancora lungo...

Chiudi